(+39) 380 5121303

info@informaticapratica.it

Estorsioni via mail: cosa fare?

Estorsioni via mail: cosa fare?

Estorsioni via mail: mi arrivano mail dal mio stesso indirizzo

In questi giorni mi sono arrivate diverse segnalazioni di clienti che hanno ricevuto una mail proveniente dalla stessa mail e prevalentemente dalla casella info.
La mail in questione recita parole simili a queste:

«Ciao!
Come avrai notato, ti ho inviato un’email dal tuo account. Ciò significa che ho pieno accesso al tuo account.
Ti sto guardando da alcuni mesi. Il fatto è che sei stato infettato da malware attraverso un sito per adulti che hai visitato. […]
Se vuoi impedirlo, trasferisci l’importo di 284€ al mio indirizzo bitcoin (se non sai come fare, scrivi a Google: “Compra Bitcoin”).
Il mio indirizzo bitcoin (BTC Wallet) è: 22YKd1iJBxu61JJWW […]
Ti do 48 ore per pagare.
Non appena apri questa lettera, il timer funzionerà e riceverò una notifica.
Presentare un reclamo da qualche parte non ha senso perché questa email non può essere tracciata come e il mio indirizzo bitcoin.
Non commetto errori! Se scopro di aver condiviso questo messaggio con qualcun altro, il video verrà immediatamente distribuito.
Auguri!».

Di cosa si tratta?

Si tratta di un ricatto vero e proprio e va considerato tra i tentativi di estorsioni via mail.

La truffa dell’email si basa su una tecnica informatica che consente di inviare email da un altro indirizzo di posta elettronica, anche il proprio!
Esistono infatti dei software che consentono di far credere al destinatario che l’account utilizzato per l’invio dell’email è proprio il suo, cosa non vera.

La tecnica dei criminali informatici, di solito provenienti dall’estero, si è molto affinata ultimamente anche sulla traduzione del testo. Un tempo infatti era possibile scoprire i tentativi di frode proprio dall’uso di forme di italiano sgrammaticato. Oggi invece gli errori ortografici sono di gran lunga inferiori.

Voglio tranquillizzarvi: infatti il messaggio che hai ricevuto proviene sì da un criminale informatico ed è inverosimile che questo sia entrato nel tuo account email.

Cosa fare?

Vi consiglio di non pagare assolutamente ed in caso di dubbi contattatemi 

Il fatto di aver aperto comunque questa email non comporta alcun rischio, il computer non si è infettato ed è possibile cestinarla e continuare a vivere serenamente!

Al fine di poter collaborare per bloccare questo reato, vi consiglierei di inoltrare una segnalazione alla Polizia Postale.

La segnalazione è un atto molto semplice e permette alle Autorità di porre attenzione a comportamenti ed eventi di natura presumibilmente illegale.
Questo il link per le segnalazioni: https://www.commissariatodips.it/collabora.html

Written by alessio

Da oltre 10 anni sviluppo il tuo business sul Web con i Social Media, Wordpress, i Tour Virtuali Google, passione e professione digitale. Website: http://www.informaticapratica.it