info@informaticapratica.it

Google My Business assistenza: i 4 Sigilli del potere per raggiungere il primo postoCome raggiungere il primo posto su Google?

Google My Business assistenza: i 4 Sigilli del potere per raggiungere il primo posto

Google My Business assistenza: Come raggiungere il primo posto su Google?

Quante volte mi è stata fatta questa domanda, ormai non le conto più.

Uno dei tarli di tutte le aziende con un sito web è quello di poter arrivare in prima posizione su Google o quantomeno in prima pagina.

Ti capisco, è stato anche il mio per diversi anni ma ora non ci bado più come prima.

Giusto in questo momento, mentre sto scrivendo questo articolo, ho controllato alcune delle keywords locali con cui sono posizionato in Google, scoprendo che a distanza di anni mi trovo ancora in prima pagina .

Guarda puoi verificare tu stesso:

webmaster novara, con questa parola chiave sono ancora in prima posizione.
webmaster milano, con questa parola chiave mi trovo in prima pagina (posizione 7) ma ha un traffico mese più alto della prima.

Oppure ancora con fotografo google, Google mi posiziona il prima pagina.

In questo articolo non voglio però parlarti di quanto sono stato bravo a posizionare la mia azienda ma voglio darti assistenza su Google My Business, uno dei principali strumenti per le aziende utile per la Local SEO, cioè il posizionamento organico (non a pagamento) della tua azienda su Google nelle ricerche locali.

In questo articolo ti svelerò  i 4 sigilli del potere, 3 dei quali completamente gratuiti che potresti applicare già da oggi per migliorare il posizionamento della tua scheda Google My Business.

Primo Sigillo: avere una scheda Google My Business di proprietà!

Sembra scontato ma ti assicuro che non lo è per molte aziende!
Infatti ancora oggi mi capita di parlare con imprenditori che si rivolgo a me per una consulenza e scoprire che sì sono presenti su Google ma con una scheda non proprietaria oppure – ancora peggio – con dei dati errati al suo interno.

Molto probabilmente la tua attività è già presente su Google anche se non hai mai fatto nulla.

Questo perché Google nei tempi ha acquisito i database di Pagine Gialle oppure è stata aggiunta da una Local Guide – le Guide Locali sono gli utilizzatori attivi delle Mappe di Google che hanno la possibilità di contribuire all’ampliamento della piattaforma.

Sappi però che essere presenti con una scheda aziendale non è sufficiente né per Google né per te.

Finché non rivendichi la tua attività, Google non è certo che tu esisti veramente e quindi non potrà mai dare alla tua attività la visibilità che sicuramente merita!

Finché non rivendichi la tua attività non potrai mai gestirla ed attivare le funzioni da “SUPER-EROE” per diventare famoso su Google 🙂

Come rivendicare la proprietà della scheda Google my Business?

Apriti una Gmail: un Account Gmail è il primo pre-requisito che dovrai avere per intestarti la tua azienda, amministrare in tutte le sue parti o dare in gestione ai tuoi collaboratori.

Per aprire il tuo account Gmail puoi seguire semplici passaggi partendo da qui: https://accounts.google.com

Ora ti spiegherò come richiedere la proprietà della tua scheda Google aziendale.

Cominciamo con il cercare la tua azienda su Google.

Vedrai che sulla colonna di destra di Google comparirà la scheda azienda 

Google My Business assistenza

Vedi ho cercato in Google il mio nome “Alessio Fusè” e viene visualizzata la scheda corrispondente della scheda professionale GMB del mio studio.

Ora è necessario che tu verifichi che non compaia all’interno della scheda GMB la dicitura “Sei il proprietario di quest’attività?

Nel caso che compaia questa domanda, allora dovrai procedere immediatamente alla rivendica di proprietà. Più tempo passa, più stai perdendo delle opportunità di comparire in Google e perdendo potenziali clienti.

Cliccando su “Sei il proprietario di quest’attività?”  comparirà questa schermata che ti chiede di spedire la cartolina di verifica.

Controlla l’indirizzo che sia corretto in tutte le sue parti ed inserisci un nome di contatto. Questo servirà soprattutto se la tua è una società con dipendenti e la cartolina dovrà arrivare nelle tue mani!

Google My Business assistenza

Clicca su SPEDISCI ed attendi fino ad un massimo di 12 giorni l’arrivo della busta Google.

All’interno troverai una cartolina con un codice di verifica di 5 numeri che andrà inserito all’interno della scheda GMB della tua attività.

Nei giorni di attesa della cartolina, avrai già la possibilità di modificare e implementare la tua scheda GMB ma con possibilità limitate.

Intanto verifica di avere accesso da qui: business.google.com

Ovviamente per accedervi dovrai essere loggato con la gmail con cui hai richiesto la proprietà.

Fino a quando non avrai inserito il codice di verifica, comparirà nella tua scheda GMB il pulsante “Inserisci codice”.

Secondo Sigillo: le informazioni della scheda Google My Business

Avere una scheda attiva ovviamente non basta per comparire in buona posizione su Google.

Una volta attiva la tua scheda è ancora una “scatola vuota” ed ora va riempita con tutto quello che di meglio hai da dire e mostrare per raccontare quanto il tuo prodotto o servizio sia unico!

Parlando di Google My Business voglio darti assistenza e dirti che prima di tutto devi sistemare il tuo NAP.

Il NAP è Name, Address e Phone

Il NAP è l’equazione fondamentale che dovrà accompagnare la tua azienda ovunque sul web! E’ fondamentale che questi tre dati siano gli stessi che compariranno sul tuo sito internet, sui social e su GMB.

Nel Nome dovrai inserire la ragione sociale della tua azienda cercano di omettere la categoria. Non serve a nulla ai fini del posizionamento inserire ad esempio la dicitura “Ristorante” o “Ferramenta”, per questo c’è una sezione dedicata in GMB.

Attenzione! Ti ho parlato di ragione sociale ma avrei dovuto scrivere “nome sociale”. Si infatti il nome della tua scheda google my business dovrebbe essere il nome con cui i tuoi clienti ti conoscono.

Le Categorie

Non c’è bisogno di dirti quanto sia importante la categoria visto che, ti ricordo, Google Maps è un motore di ricerca di categorie geo-localizzate.

Le categorie fanno parte delle informazioni azienda e si trovano appena sotto il nome e vengono utilizzate per descrivere la tua attività e raggiungere i clienti che cercano i tuoi servizi. 

Quindi se ad esempio, la tua categoria principale è “Pizzeria”, Google può mostrare la tua attività nei risultati di ricerca locale agli utenti che cercano nella propria zona “Ristoranti”, “Ristoranti italiani” o “Pizza”.

Google ti permette di inserire una categoria principale e altre secondarie (fino a 9). Dovrai inserirle da quelle proposte dall’elenco e scegliere quella che più si avvicina alla tua.

Gli Orari

Siamo sempre all’interno della sezione INFORMAZIONI di GMB.

Gli orari sono un dato utile alla tua azienda per informare il tuo potenziale cliente ed a cui dovresti prestare particolare attenzione!

Ricordati di verificare periodicamente questo dato ed aggiornarlo con la massima precisione.

Questo vale anche per gli orari speciali, cioè Inserisci gli orari per i giorni in cui la tua attività ha un orario irregolare (ad esempio Pasqua, Natale, ecc).

>>>Nella tua routine devi importi di gestire e verificare almeno una volta a settimana gli orari e i dei dati aziendali presenti online su GMB

Ti basta davvero mezz’ora ma è una mezz’ora investita nella tua attività ed in uno strumento che ti può portare più clienti paganti pronti ad acquistare i tuoi prodotti e servizi.

Perché se pensi che avere una scheda local verificata per la tua attività sia sufficiente: ti sbagli!

Google My Business, come ti ho detto, ti permette di creare gratuitamente una scheda local per la tua attività con sede fisica, in modo tale da poter esser trovati dagli utenti che cercano su Google e su Maps.

Noi possiamo inserire tutte le informazioni necessarie relative alla nostra attività (nome, foto, sito web, orari di apertura, orari speciali…), compreso il telefono per essere chiamati direttamente e ovviamente l’indirizzo per aiutare gli utenti a raggiungerci attraverso le indicazioni stradali del navigatore.

Ma…lo stesso Google ci dà un “consiglio” da non sottovalutare per la gestione della nostra scheda local:

Google My Business assistenza

Assicurati che le informazioni sulla tua attività siano accurate!

Perché quando le persone ti cercano o ti trovano online, vedono il tuo numero di telefono corretto? Vedono l’indirizzo esatto della tua attività? Oppure gli orari di apertura o il sito web sono quelli giusti?

Se la tua risposta è del tipo: certo li ho inseriti io stesso quando ho verificato la scheda local.

Bene, affrettati a verificare subito se i dati della tua attività sono corretti, soprattutto se dopo la verifica non hai mai più controllato.

Sappi che questi dati posso essere modificati anche dai tuoi clienti o da Guide Locali semplicemente andando su “suggerisci una modifica” e se non ti accorgi o non correggi il dato, questo diventa definitivo dopo 2 settimane.

La Descrizione

La descrizione dell’attività è uno dei campi di Google My Business che andrebbe sfruttato al meglio visto che ti può dare l’opportunità per presentarci e dare agli utenti tutte quelle informazioni che consideriamo fondamentali.

La descrizione presente nella scheda GMB aiuta Google a capire:

Chi sei e Cosa fai
A chi ti rivolgi (chi sono i tuoi clienti target?)
Dove ti trovi (vicino a quale altro luogo?)

Hai 750 caratteri, sfruttali al meglio 🙂

Terzo Sigillo: le foto

La sezione Foto permette di mostrare nel modo più reale possibile, a Google ed al Mondo, i tuoi prodotti e servizi.

Le foto sono un elemento importante dell’esperienza utente e contribuiscono a rappresentare la tua attività in Google Ricerca e Maps. 

Devi sapere che le persone preferisce le immagini al testo. 

Io, è vero, ti parlo da fotografo e sono forse più attento e sensibile all’argomento ma prova a pensare ad un sito web senza immagini…è noioso e anche se dal bel design, la maggior parte di noi probabilmente ne preferirebbe di contro uno con un sacco di immagini.

Perché? 

Il 90% di tutte le informazioni che percepiamo e che viene trasmesso al nostro cervello è visivo. Le immagini possono aiutare ad attirare l’attenzione e possono essere di grande valore, quando si tratta di presentare informazioni importanti. 

Le immagini ci attraggo e possono innescare tutta una serie di emozioni e ricordi, che le rende molto accattivanti. 

Quali foto pubblicare sulla tua scheda Google My Business?

Andrebbero pubblicate tutte le foto che possano rappresentare la tua azienda e che spieghino il tuo prodotto o servizio nella maniera più trasparente possibile.

Sicuramente non potrà mancare il Logo, delle Foto di interni ed esterni della tua attività, le foto dei tuoi prodotti/servizi, le foto TUE e dei tuoi collaboratori, altre foto che ritieni possano essere utili.

Se hai ad esempio una pizzeria d’asporto, la prima cosa che che vorrei vedere è il prodotto, cioè le pizze.

Mostrami quello che sai fare e le pizze che escono dal tuo forno. Poi fammi mostrami delle foto esterne alla pizzeria (vetrina ed insegna) in modo da farti individuare immediatamente dalle persone che non ti conoscono (ricorda che le immagini di Google Street View non sono aggiornate di frequente).
Altra cosa che mi piacerebbe vedere è il pizzaiolo che prepara la pizza e la inforna.

Questo mi trasmetterà una grande fiducia e ci farà sentire come se la stessimo già mangiando la tua gustosa pizza con bufala, pomodorini e rucola, che tra l’altro è anche la mia preferita 🙂

 

Mostrare sempre gente reale (se possibile)

Le foto tue e del tuo staff sono un buon modo per ottenere l’attenzione degli utenti. Come detto nell’esempio della pizzeria, a noi piace riconoscere elementi umani sul web. Soprattutto sono i volti di altre persone che attirano la nostra attenzione. 

Infine sarebbe buona norma, non ripiegare su immagini di librerie web a pagamento o meno (potrebbero essere state utilizzate anche da un nostro concorrente la stessa immagine), ma usa foto di persone reali che lavorano nella tua azienda.

Ricordate sempre che se le parole sono importanti per descrivere la vostra attività, i vostri servizi e i vostri prodotti molto banalmente un’immagine vale più di mille parole

Un servizio fotografico realizzato da un professionista, e non dall’amico del figlio o il cugino della segretaria, non costa cifre improponibili per una piccola o media azienda.

In secondo luogo il risultato qualitativo è innegabile e il servizio fotografico lo potrai poi “riutilizzare” per arricchire il tuo sito web, per le nuove brochure, per allestire lo stand in fiera, per decorare le pareti degli uffici e molto altro.

Quarto Sigillo: il Tour Virtuale

Sempre sul fronte della trasparenza vorrei parlarti ora dell’elemento principale per promuovere la tua attività che può dare ai tuoi clienti la vera aspettativa di quello che sei ma soprattutto potrai farti notare da Google quale azienda autorevole che non nasconde la propria faccia agli occhi del mondo.

Sto parlando ovviamente del Tour Virtuale, cioè una sequenza di immagini panoramiche a forte impatto visivo ed emozionale collegate tra loro in modo da creare un percorso. Proprio come le immagini Street View che puoi visionare nelle mappe di Google.

I Tour Virtuali possono essere realizzate solo da Fotografi Certificati Google e su questo sito web puoi trovare parecchi dei Tour virtuali che ho realizzato.

I Tour Virtuali RADDOPPIANO l’interesse delle persone verso le Schede Google My Business delle attività commerciali.

Gli utenti che navigano il tour virtuale google diventano protagonisti di una esperienza che mette in evidenza le caratteristiche della tua attività di business.

Le persone esplorano, visitano la tua azienda camminando virtualmente negli spazi interni, visualizzano prodotti ed informazioni attraverso una nuova modalità che crea curiosità negli utenti.

Con la realizzazione del Virtual Tour Google è possibile  far vivere in anticipo la bellezza e le peculiarità dei tuoi spazi di lavoro, suscitando un notevole interesse da parte dei tuoi futuri clienti.

Cosa puoi dimostrare alle persone con un Tour Virtuale all’interno della tua attività?

CHE NON HAI NULLA DA NASCONDERE!

Questo è il PRIMO ostacolo da far superare alle persone, infatti i tuoi potenziali clienti sono sempre più diffidenti e Google oggi più che mai premia naturalmente (posizionamento organico) le aziende che dimostrano di aver a cuore questo aspetto.

 

Supporto gratuito – Google My Business assistenza

Se metterai in pratica questi 4 Sigilli, la tua scheda aziendale Google My Business schizzerà per magia nelle prime posizioni in poco tempo e di questo ne sono sicuro. 

Se trovi delle difficoltà con l’uso di Google my Business, puoi sempre chiedere un mio supporto gratuito inviandomi un messaggio privato dalla mia pagina Facebook.

Leave a Reply

Written by alessio

Consulete digitale per imprese locali Website: https://www.alessiofuse.it

Leave a Reply

0 comments

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi